DOTS31-Blog dello staff di 3HREE Voices parte 2

Tradotto da MicaelaDOT_Italy
Correzione a cura di: SarahDot_Italy

Il 3 marzo 2011 mi sono recato a Seoul per incontrare i JYJ.

Dal momento che sono coinvolto nel loro progetto, che è tuttora in corso e ha base in Corea, sono andato a Seoul per incontrarli l’altro giorno.

Entrando a far parte di questo progetto non sto svolgendo il mio lavoro originario, quindi al momento ne faccio parte sotto lo pseudonimo di Hayato.
Questo lavoro è prodotto da persone dal cuore puro e buono che hanno lottato per loro stesse e per i loro fan.
Per questa ragione, nel progetto non è stato coinvolto nessuno di coloro che li ha trattati come strumenti per fare soldi o usato ogni minima cosa a loro proprio vantaggio.

Quindi, ciò che noi abbiamo suggerito è…
-Rassicurare i fan, visto che sono preoccupati per come la situazione sta procedendo. Per questa ragione, vogliamo mostrare l’atteggiamento positivo dei JYJ, e il fatto che essi non sono più concentrati sul passato ma sono proiettati versi il futuro.
-Portare i fan nel futuro insieme ai JYJ. Quindi non ci sarà né sceneggiatura né copione…solo la verità.
A quel punto Jejung mi ha chiesto:
“Non possiamo parlare in coreano?
Gli ho detto “Questo progetto verrà visto da fan di diverse nazionalità; aggiungeremo i sottotitoli, quindi non ha importanza in quale lingua vi esprimiate. Voglio che voi comunichiate i vostri veri sentimenti. Se volete parlare in giapponese, parlate in giapponese. Se volete parlare in coreano, parlate in coreano. E per i vostri fan, mostrate loro il vostro sudore e quanto avete lavorato duro. Rassicurateli e comunicategli i vostri pensieri e gli sforzi che state facendo per mostrare loro che i JYJ stanno crescendo passo dopo passo, quello che avete ottenuto e dare loro speranza.

A seguire la descrizione del giorno in cui sono andato a visitarli:

Dopo aver finito il difficile viaggio d’affari a Jakarta durato 10 giorni, senza riposarmi, sono partito per Seoul il giorno successivo – sabato 19 febbraio.

Per incontrare Jejung, Yuchun e Junsu.

A Jakarta, dormendo poco, ho dovuto assistere a 2 produzioni di pubblicità televisive. Il mio volo era di mattina presto per cui ero riuscito a dormire solamente per un’ora dopodiché avevo dovuto subito dirigermi all’aeroporto di Haneda per la partenza.

Ho dormito un po’ in aereo, e ancora un’altra ora una volta arrivato in hotel. Poi mi sono diretto verso la mia prima destinazione-
Il teatro dove Junsu si sarebbe esibito in “Tears of Heaven”.
Si erano già radunate molte persone.
Sapevo che lì c’erano tanti giapponesi, ma non riuscivo a distinguerli dal resto della folla.
Un accenno di preoccupazione mi ha attraversato la mente al pensiero che avrei potuto addormentarmi durante la performance.
Ma dopo che il sipario si è alzato, non mi sono addormentato nemmeno una volta.
Ad essere onesto, ho continuato a piangere.

La trama era una tragica storia d’amore tra Joon e Lin, e io non sono riuscito ad impedire alle lacrime di cadere durante la scena in cui i due passano i loro momenti più felici insieme. Visto che sono un uomo, non posso usare fazzoletti (stupida vanagloria …), per cui non ho asciugato le mie lacrime, ma non immaginavo che la cosa sarebbe continuata fino alla fine.
L’abilità di Junsu nel canto è perfetta! Anche le sue capacità recitative sono perfette! Gli attori secondari sono eccezionali!
Il copione e lo scenario erano buoni.
E soprattutto, era perfetta la sua voce, quando cantava con incredibile tristezza.
Il musical ha ottenuto grandi lodi in Corea e ho sentito che ha ricevuto richieste dagli Stati Uniti.
La situazione è completamente diversa da alcuni paesi dove qualsiasi artista può esibirsi sul palco, basta che sia famoso; quelli erano tutti professionisti!!

Quando è finito, c’è stata una standing ovation spontanea. Anch’io mi sono alzato d’impulso, e ho applaudito con entusiasmo. Volevo con questo comunicare agli attori le mie più grandi lodi.

Durante la chiamata alla ribalta, Junsu ha rivolto un saluto speciale ad una persona delle prime file.
La mamma di Yoochun doveva essere lì, forse quel saluto era per lei.

Domenica, il giorno seguente.
Per il onorare il secondo proposito di questo viaggio, mi sono recato all’ufficio per incontrare i JYJ.
Sono stato condotto nella sala ricevimento. C’era una grande foto dei tre appesa al muro di fronte.

Jejung era già lì e ci siamo salutati. Era un poco sorpreso che lo avessi salutato in giapponese, ma mi ha subito dato il benvenuto.
Come mi aspettavo, era bellissimo.

Poi, Junsu.
Dopo avergli stretto la mano, gli ho detto:
“Ho visto la tua esibizione ieri.”
“Oh, davvero!?”
“E’ stata bellissima e non riuscivo a smettere di piangere.”
Al che, Junsu ha detto con aria felice, come un bambino,
“La storia era buona, eh? Ma sei riuscito a capirla?”
“L’ho capita un po’ grazie ai sottotitoli in inglese.”

Dopo un po’, è apparso anche Yuchun.
Ha un’aria più cool di come lo immaginavo. Mi ha dato l’impressione di essere una persona intelligente.
Ho pensato che avesse un fascino inspiegabile.

* Scriverò un poco per volta dell’ora di conversazione avuta con loro più tardi.

Mi ascoltavano e annuivano con decisione. Era come se venissero incentivati da ciò che dicevo, ogni tanto cominciavano a parlare all’improvviso delle loro opinioni ed idee fino a che non abbiamo concluso il meeting.
Ho sentito di aver adempiuto al mio ruolo al 100%.

L’unica cosa che posso scrivere qui è che molto presto meravigliosi messaggi raggiungeranno i fan dei JYJ sparsi in tutte le nazioni. E che loro sono davvero come appaiono al pubblico; con le loro vere, sincere personalità.

Ho detto loro “Voglio divulgare le vostri oneste parole senza bugie. Far sapere loro che voi siete proiettati verso il futuro. E portare i vostri fan nel futuro con voi.”

Posso dirvi che i loro occhi brillavano.

Poi è giunto il momento delle foto insieme. Io mi sono messo alla loro sinistra.
Ma Junsu con disinvoltura mi ha fatto mettere tra di lui e Jejung.

Osservando i tre, ho pensato che sembrassero proprio dei teneri cuccioli che giocavano innocentemente insieme.

Il 23, ho aspettato in hotel l’arrivo di Jejung e Yuchun per partire per il Giappone, e li ho incontrati di nuovo verso le 14.30 perché il loro arrivo era stato ritardato.

A causa del ritardo dovuto ad una fitta nebbia, e ad altri problemi, sembrava che il primo giorno non sarebbe andato bene come avevamo previsto, ma i fan che sapevano del loro arrivo in Giappone parevano felici, e di questo ero contento. Sono molto orgoglioso dei fan giapponesi perché si sono comportati molto bene.
Guardate questo video messaggio perché è stato fatto per i fan!!
Sarà una gioia che non può essere misurata col denaro.

Traduzione : HanaDOT_Japan
Fonte: Il blog dello staff dei JYJ

Advertisements

About Kelsie Angeletti

Hello and welcome! A name is used to communicate an entire concept in a word or phrase; a sort of introduction if you will. After much contemplation I decided to name the blog "Miscellaneous Stuff” due to the nature of topics. Here you will find the wranglings of my heart and the thoughts of a girl as she proceeds throughout life. I invite you to join me as I write about “A Miscellaneous Life.”
This entry was posted in Italiano and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s